Uno scatto, una storia – Gregge sulle balze di Volterra

280

balze di volterra

Settembre 2008, stavo rientrando da un bellissimo weekend passato con gli amici fotografi di Maxartis.it sulle bianche spiagge di Rosignano Solvay in Toscana quando decisi di “allungare” il tragitto per poter ammirare le mervigliose e particolarissime balze di Volterra.

Le famose balze di Volterra sono il risultato dell’erosione del terreno dovuta a infiltrazioni d’acqua. Il terreno, infatti, in questa zona si caratterizza per essere molto argilloso, e quindi molto permeabile all’acqua. Questo provoca il crollo di intere porzioni di terreno, con la formazioni di spettacolari pareti verticali in prossimità delle frane.

Il paesaggio è molto particolare, quasi lunare, un susseguirsi di pareti verticali mischiate a colline verdi che mi hanno offerto ottimi spunti fotografici ma purtroppo non avevo tanto tempo per fermarmi e ho dovuto proseguire abbastanza in fretta promettendomi però di tornarci quanto prima!

Ad un certo punto sono stato incuriosito da una piccola “macchia” che si muoveva sul prato. Ero molto lontano e non capivo cosa fosse. Mi sono fermato, ho montato il teleobiettivo e mi sono reso conto che la “macchia” che vedevo non era altro che un gregge di pecore al pascolo.

Ho atteso circa 15 minuti per poter fare questo scatto, le pecore inizialmente erano sparse ovunque e la foto non sarebbe stata la stessa. Improvvisamente le pecore sono state radunate dal pastore e dal suo cane (che in foto però non si vedono)  come a formare un “puntino” in mezzo al prato. Ho quindi scattato diverse foto prima che il gregge sparisse dal campo e dalla mia visione.

Purtroppo non avevo con me il treppiede (guai dimenticarselo e ve lo spiegherò nella prossima lezione del corso di fotografia) e, avendo montato il teleobiettivo, la foto mi è venuta leggermente “micromossa“….. lo potete vedere dalla nitidezza de gregge. Si ok, non si vede tanto ma vi garantisco che con il treppiede sarebbe venuta meglio, ma va bene così.

Ho scelto il formato quadrato perchè ho voluto creare una sorta di armoniosità tra le forme (vedi linea che divide i prati) e dare un equilibrio cromatico allo scatto (blu, giallo, verde). Inoltre a sinistra avevo della vegetazione che non era bella da vedere per cui ho deciso di tagliarla.

Spero che questo scatto vi possa piacere, in tal caso vi chiedo la cortesia di condividerlo sui vari “social”. GRAZIE!!!

Dati di scatto

LuogoBalze di Volterra
Corpo MacchinaCanon EOS 400D
ObiettivoCanon 70-200 F4 IS USM
F-StopF9
Tempo di esposizione1/250 sec.
Sensibilità100 ISO
Distanza focale200 mm
Mano libera
© Riproduzione riservata