Il cibo e l’arte. Gli incredibili paesaggi commestibili di Carl Warner

743

ciboAlzi la mano chi di voi da bambino non ha immaginato almeno una volta che la luna fosse fatta di formaggio o chi non ha mai sognato di visitare il magico mondo di caramelle e cioccolata di Willy Wonka!

In questo articolo non posso regalarvi una luna di formaggio e nemmeno un biglietto d’oro per visitare la fabbrica di cioccolato ma quello che posso fare è presentarvi questo meraviglioso e stravagante progetto fotografico di Carl Warner.

L’artista ha utilizzato ingredienti che troviamo su tutte le nostre tavole quotidianamente per creare e fotografare paesaggi surreali fatti solo con il cibo. La serie, intitolata “Foodscapes” unisce l’incredibile immaginazione di Warner con il suo talento per la fotografia di cibo, che non è quella a che siamo abituati a vedere!

Warner ha iniziato a creare “Foodscapes” nel 1998 quando si imbatté in un semplicissimo fungo in un mercato. “L’ho tenuto in mano e ho immaginato che si trattasse di una specie di albero in un qualche mondo alieno. L’ho portato nel mio studio e con una manciata di fagioli e riso ho creato il mio primo Foodscape.” spiega Carl Warner.

cibo

Un decennio dopo, Warner ha creato una miriade di paesaggi usando il cibo e li ha esposti in tutto il mondo, ha lavorato con agenzie pubblicitarie e persino aiutato a promovuere un’alimentazione sana. Nel video qua sotto, potete vedere la cura maniacale di Carl nel creare questi paesaggi surreali.

Camera Nation ha avuto l’onore di contattare e intervistare l’artista. Questo è quello che ci ha detto:

Camera Nation: Buongiorno Carl e Benvenuto su camera nation!

Carl: Buongiorno a voi e a tutti i lettori del portale.

cibo

Camera Nation: Come descriveresti il tuo lavoro?

Carl: Sono principalmente un’artista e un fotografo che crea paesaggi utilizzando cibo, sebbene ogni tanto creo scene anche con altri materiali. Lavoro principalmente nel settore delle pubblicità perché il mio lavoro si presta a quel tipo d’industria. Dirigo anche spot televisivi usando le mie tecniche sviluppando un progetto di educazione alimentare per bambini che li aiuterà a mangiare in modo più sano.

cibo

Camera Nation: Descrivici brevemente in cosa consiste in dettaglio il tuo lavoro.

Carl: Creo paesaggi e altre scene particolari solamente con il cibo e poi li fotografo nel mio studio usando luci speciali per rendere la scena il più reale possibile, in modo che quando le persone li guardano, pensano prima che sia un’immagine di un luogo reale, e poi quando guardano da vicino, si rendono conto che tutto è fatto di cibo. I miei lavori sono usati per pubblicizzare diversi tipi di cibo e ho messo tutte le mie foto in un nuovo libro che mostrerà tutti i segreti di come sono stati creati.

cibo

Camera Nation: Cosa ti ha ispirato ad iniziare a lavorare con il cibo?

Carl: Il cibo è un materiale organico che ha somiglianze così straordinarie con gli aspetti più ampi del mondo naturale. Inoltre è qualcosa con cui le persone si relazionano facilmente e hanno un’affinità naturale. Sono anche un grande amante della cucina in generale e adoro preparare pietanze per me e la mia famiglia. Il cibo è meravilgioso perchè è qualcosa a cui tutti possiamo permetterci di essere appassionati.

cibo

Camera Nation: Quali sono i vantaggi e gli svantaggi nel lavorare con il cibo?

Carl: Il vantaggio è che esiste una scelta incredibile di ingredienti in termini di forma, consistenza e colori. La mia tavolozza è tridimensionale e posso scegliere cibi da tutto il mondo. Lo svantaggio è che il cibo tende a marcire in fretta e quindi dobbiamo lavorare molto velocemente, specialmente quando si crea una scena di grandi dimensioni e sotto le luci calde dello studio. Certamente cose come le erbe fresche sono un incubo mentre si appassiscono e si asciugano davanti ai tuoi occhi.

cibo

Camera Nation: Qual’è la parte più bella e quella più brutta del tuo lavoro?

Carl: La parte migliore è quando guardo attraverso la mia macchina fotografica per vedere il panorama finale del cibo una volta che è stato tutto costruito, mi fa molto piacere vedere l’idea che avevo immaginato prendere vita, questa è davvero una grande sensazione. Mi piace anche mangiare il cibo in seguito, ovviamente non butto via quasi nulla!. La parte peggiore del mio lavoro è lavorare con ingredienti puzzolenti come il pesce.

cibo

Camera Nation: Raccontaci un momento divertente e memorabile del tuo lavoro?

Carl: Come ti dicevo prima, detesto la puzza di pesce e l’esperienza più memorabile è stata proprio quando ho realizzato un paesaggio marino. Ci è voluto tutto il giorno per creare quel set fotografico e ovviamente il pesce alla sera era decisamente malodorante! Tutto lo staff ovviamente si era abituato a quella puzza nello studio ma chi ci aspettava fuori NO! Così, quando mio figlio mi è venuto a prendere dalla stazione quella sera, ha detto che sentiva un odore così cattivo che ha guidato fino a casa con la testa fuori dal finestrino della macchina. Chissà quindi cosa hanno dovuto subire tutte le persone che sedevano sul treno!

cibo

Camera Nation: cosa vorresti trasmettere con questo progetto “foodscapes”?

Carl: Mi piace far sorridere le persone. Il lavoro è estroso e divertente. Lo chiamo “Il piacevole inganno”! Il mio lavoro viene usato come veicolo per promuovere un’alimentazione sana, un’educazione nutrizionale e una buona dieta, quindi sono contento che questo lavoro possa rendere felici le persone e, si spera, fare del bene nel mondo.

cibo

Camera Nation: Complimenti davvero Carl per questo messaggio che vuoi dare a tutti quanto e complimenti anche per le meravilgiose fotografie che riesci a creare!

Carl: Grazie mille, un saluto a tutti i lettori di Camera Nation!

cibo cibo cibo cibo cibo cibo cibo cibo cibo cibo

Tutte le immagini in questo articolo sono di proprietà di Carl Warner e NON possono essere utilizzate senza il consenso dell’autore. Consenso che Camera Nation ha avuto scritto dall’autore stesso.

Se volete saperne di più su Carl Warner e sul suo progetto “foodscapes” vi consiglio di dare uno sguardo alle sue pagine ufficiali:

Carl Warner: Website | Facebook | Instagram | Twitter

© Riproduzione riservata