Fotografiamo le Quadrantidi: le prime stelle cadenti del 2019.

Pubblicato il 03/01/2019


Quadrantidi

Sono in arrivo le prime stelle cadenti del 2019: le Quadrantidi. Il loro nome deriva da quello del Quadrante Murale, un’obsoleta costellazione cancellata dalle carte celesti e che si trovava tra le costellazioni di Ercole, Drago, Orsa Maggiore e Boote.

Questa notte, con il picco verso le ore 3, se ne potranno vedere sino a 100 ogni ora, pertanto preparate i vostri teleobiettivi e puntateli verso il cielo notturno.

Le condizioni sono perfette, sopratutto nel nord Italia dove il cielo sembra dare una tregua e la luna, essendo nuova, non è presente a disturbare con la sua luce. Lo sciame delle Quadrantidi, dette anche Bootidi poiché sembrano irradiarsi da una zona posta all'incirca a una decina di gradi a Nord della costellazione del Boote, non ha origine da una cometa, bensì da un asteroide, chiamato 2003EH1.

Le stelle cadenti non saranno l'unica attrazione nel cielo di questi giorni. Oltre allo spettacolo delle stelle cadenti si potrà notare anche l'allineamento dei pianeti con la mini fetta di luna calante. Spegnete dunque le luci (ancora meglio se riuscirete a raggiungere un posto isolato), posizionate le vostre fotocamere su un bel treppiede stabile e puntatele verso il cielo.

Se volete qualche consiglio utile su come fotografare le stelle cadenti vi rimando all'articolo scritto qualche mese fa inerente alla notte di San Lorenzo, non sono le stesse stelle cadenti ma i consigli valgono anche per questa sera. Buona caccia alle stelle :-)