Joshua Paul fotografa la Formula 1 con una Graflex 4×5 del 1913

209

Graflex 4x5

La tecnologia evolve alla velocità della luce, ogni giorno escono nuove fotocamere sempre più veloci e sempre più complesse. In alcuni generi, come quello degli eventi sportivi per esempio, c’è bisogno di fotocamere estremamente veloci e pronte ad immortalare l’attimo preciso.

La Formula 1 non fa eccezione, a bordo delle piste si possono notare fotografi con teleobiettivi che sembrano bazuka, montati su fotocamere professionali estremamente veloci e tecnologiche.

Come spesso accade però c’è sempre il personaggio che si fa notare per andare in controcorrente rispetto agli altri. Stiamo parlando di Joshua Paul, fotografo americano che invece di seguire i suoi colleghi muniti di fotocamere digitali di ultima generazione, ha deciso di scattare con una vecchissima (ma decisamente affascinante) Graflex 4×5 del 1913.

Graflex 4x5

Paul ha iniziato a fare la fotografia professionale nel 1997 dopo la laurea presa a Pasadena, in California. Dopo aver lavorato per diverse riviste come fotografo di viaggio e avventura, e dopo aver effettuato altri progetti con la sua Graflex 4×5 del 1913, Paul ha iniziato a seguire la Formula 1 dal gran premio di Spagna del 2013.

Graflex 4x5
Paul insegna a Kimi Raikkonen ad usare la sua Graflex 4×5

Mentre i colleghi sparano raffiche da 15 fotogrammi al secondo, Paul passa molto tempo a studiare la composizione del suo nuovo scatto che non potrà visualizzare immediatamente o rifare con parametri differenti. Qua sta la vera magia di queste fotografie, immagini ovviamente sfuocate e con pochissima nitidezza ma dall’aspetto fiabesco. Pura poesia.

Eccovi alcuni scatti fatti da Joshua Paul con la Graflex 4×5 in queste ultime stagioni di Formula 1.

Graflex 4x5
Il pit stop di Fernando Alonso durante il gran premio del Canada del 2015
Graflex 4x5
Fernando Alonso alla partenza del Gran Premio di Abu Dhabi del 2016
Graflex 4x5
Una modella sulla griglia di partenza al gran premio del Messico del 2016
Graflex 4x5
Nico Rosberg ai box durante il gran premio del messico nel 2016

 

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here