(Grand)Angolo delle ispirazioni – Fotografia di cibo – Settimana 20/2020

191

La fotografia di cibo è un genere fotografico molto divertente e anche molto creativo.

Se pur estremamente inflazionata a causa dell’avvento degli smartphone che ci permettono di fotografare i piatti che stiamo per mangiare al ristorante, la fotografia di cibo (quella seria) ha diverse applicazioni: deve generare curiosità al potenziale acquirente al supermercato, deve convincere un commensale a mangiare uno specifico piatto al ristorante o attirare l’attenzione di un potenziale lettore di libri di cucina.

La fotografia di cibo unisce la tecnica fotografica al “food styling” ovvero la capacità di preparare un piatto per renderlo attraente. Se mai vi addentrerete in queto genere fotografico, sappiate che nessuna delle foto che vedete sui libri è composta solo di cibo vero, la maggior parte delle fotografie ricorrono a trucchi come usare olio finto che rimane attaccato al cibo, gocce di finta acqua magicamente incollate alla bottiglia o pezzi di plastica usati per realizzare alcune parti della pietanza.

Se non siete interessati ad usare questi trucchi e volete divertirvi con il cibo “vero”, ricordatevi di seguire questi piccoli consigli:

  1. Cercate di usare la luce naturale e non il flash integrato della vostra fotocamera, vi complicherà solamente la vita generando ombre e colori imprevisti.
  2. Usate un treppiede. Non sempre vi capiterà di scattare un piatto a 45 gradi, spesso i piatti rendono meglio se fotografati da sopra e per ottenere un buon risultato vi dovete affidate ad un buon treppiede che abbia la possibilità di mettere la fotocamera in orizzontale, rivolta verso il pavimento.
  3. Evitate piatti troppo raffinati. E’ il cibo che state fotografando e solo questo deve risaltare, il piatto che contiene il cibo deve essere più neutro possibile in modo da non distrarre l’osservatore.
  4. Fotografate il cibo appena cucinato, non aspettate che diventi “vecchio” o freddo (nel caso sia un piatto caldo)
  5. Studiate prima la fotografia di cibo da fare, non limitatevi a fotografare solo la pietanza che avete scelto, cercate di creare una composizione con oggetti che stiano bene nel contesto. Occhio però a non esagerare, il focus principale deve rimanere sulla portata principale, non sul resto!
  6. Aiutate i colori. Se una maionese è troppo bianca mischiatela con qualcosa di giallo (anche vernice). Il vostro obiettivo non è mangiare il cibo ma fotografarlo e renderlo appetibile per la fotografia (non la gola).

Ecco quindi che per questa settimana numero 20/2020 della rubrica del (GRAND)Angolo delle ispirazioni fotografiche vi propongo 10 fotografie di cibo da cui trarre massima ispirazione per i vostri prossimi scatti (o lauti pranzi!). Buona luce a tutti!!!

Fried banana by Helder Comba on 500px.com

Newton's Cradle  by Dina Belenko on 500px.com

закуски by Natalia Lisovskaya on 500px.com

A cold winter day by SAMAH AL-QA'QA' on 500px.com

Flatlay of arranged raspberries on pink by Nataly Lavrenkova on 500px.com

Semolina porridge with raspberries on rustic background by Alena Haurylik on 500px.com

Golden milk by SAMAH AL-QA'QA' on 500px.com

Homemade chocolate truffles with cinnamon by Vladislav Nosick on 500px.com

Spices by Frank Moll on 500px.com

Kitchen herbs and carrots by Natasha Breen on 500px.com

Fotografia di copertina: Louis Hansel @shotsoflouis (unsplash.com)

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here