Hasselblad X1D II 50C: compatta, potente, portatile. Una meraviglia!

533

Hasselblad X1D II

L’azienda svedese Hasselblad, acquisita di recente dalla cinese DJI, ha presentato nei giorni scorsi l’evoluzione della sua fotocamera mirrorless a medio formato.

Hasselblad X1D II 50C vuole proseguire la fortunata strada fatta dal modello precedente X1D che 2 anni fa fu la prima fotocamera mirrorless al mondo ad avere un sensore a medio formato (1,7 volte più grande di un full frame)

La nuova Hasselblad X1D II 50C, oltre ad essere più potente e performante rispetto alla precedente edizione, ha un peso ed un ingombro minori. 148 x 97 x 70 mm per il solo corpo e 1230 grammi con ottica da 45mm e batteria incluse. Anche il prezzo è decisamente diminuito e arriva a 6000 euro, contro i quasi 8000 della versione precedente.

Leggera e portatile, Hasselblad X1D II 50C consente di provare la potenza del medio formato in un ingombro inferiore rispetto alla maggior parte delle fotocamere 35mm full frame. Calibrato individualmente per prestazioni ottimali, il suo sensore CMOS di medio formato da 50 megapixel (43,8 x 32,9 mm) offre un’eccezionale profondità del colore e un’enorme gamma dinamica di ben 14 stop.

Il brillante display posteriore da 2,3 pollici a 2,36 milioni di pixel dell’Hasselblad X1D II 50C e il mirino a 3,69 milioni di punti sono stati aggiornati con una risoluzione più elevata, consentendo una più accurata valutazione delle immagini prima e dopo l’acquisizione.

Con un ingrandimento migliorato di 0.87x, l’EVF dell’Hasselblad X1D II 50C è ora più grande, permettendo di vedere l’immagine più grande. Inoltre, il sistema di menu è ora accessibile quando si guarda nell’EVF, offrendo una maggiore usabilità nelle condizioni più soleggiate.

Hasselblad X1D II

Basandosi sull’interfaccia utente intuitiva della precedente generazione con la navigazione a scorrimento delle immagini, Hasselblad X1D II 50C è stata perfezionata con una risposta generale più rapida durante la navigazione attraverso il suo sistema di menu.

Ulteriori aggiunte al display posteriore includono il trascinamento del punto di messa a fuoco automatica e la modifica delle dimensioni del punto di messa a fuoco con un semplic movimento del dito. Con un tempo di avvio più rapido, una visualizzazione live con una frequenza di aggiornamento più veloce di 60 fps e il ritardo dell’otturatore e il tempo di black out tra i frame ridotti, Hasselblad X1D II 50C crea un’esperienza utente ancora più fluida.

Hasselblad X1D II

La connettività Wi-Fi e USB-C integrata crea un flusso di lavoro fotografico portatile con esportazione di immagini wireless o cablate e riprese con tethering utilizzando Phocus Mobile 2. Le riprese con tethering sono applicabili anche con la versione desktop di Phocus, disponibile per Mac e PC.

Un modulo GPS interno consente il geotagging automatico opzionale delle immagini. Le doppie slot per schede SD assicurano uno spazio di archiviazione ottimale o l’opzione per il backup delle immagini su una seconda scheda durante le riprese. Hasselblad X1D II 50C consente di ricaricare la batteria nella fotocamera tramite USB tramite un computer, un caricatore o una presa di corrente.

Hasselblad X1D II 50C sarà sul mercato già dalle prossime settimane ad un prezzo, come già detto in apertura di questo articolo, decisamente inferiore al modello precedente. Con un listino di circa 6000 andrà in diretta concorrenza con Fujifilm GFX 50R.

Hasselblad X1D-50c, fotocamera mirrorless Medio Formato con sensore da 50Mpx
1 Recensioni
Hasselblad X1D-50c, fotocamera mirrorless Medio Formato con sensore da 50Mpx
  • Tipo di sensore CMOS medio formato da 50 Megapixel
  • Gamma dinamica fino a 14 stop
  • Intervallo tempi di esposizione: da 60 minuti a 1/2000 di sec
  • Hasselblad X, D, 50c