Huawei P30 e P30 PRO. Due smartphone travestiti da reflex professionali.

Pubblicato il 27/03/2019


huawei p30

Da sempre sul terzo gradino del podio dopo Samgung e Apple, Huawei sta lavorando sodo per accaparrarsi una fetta di mercato sempre più grande riguardante gli smartphone.

Per fare ciò ha capito che deve puntare su una cosa fondamentale al giorno d'oggi per i telefonini: il comparto fotografico. La qualità della fotocamera negli smartphone è una delle caratteristiche principali che guardiamo ogni giorno quando andiamo ad acquistare un nuovo device.

Ecco quindi che oggi Huawei, durante un evento per la stampa a Parigi, ha ufficializzato il lancio sul mercato dei suoi migliori smartphone prodotti sino ad ora. Si tratta dei nuovi Huawei P30 e P30 PRO.

Non mi starò a soffermare sulle caratteristiche tecniche dei 2 dispositivi ma parlerò solamente del comparto fotografico, vera rivoluzione della casa giapponese che porterà la fotografia su un nuovo piano.

In un'intervista di oggi il Ceo Richard Yu, ha dichiarato che il Huawei P30 e il P30 Pro "riscriveranno le regole della fotografia". L'obbiettivo dell'azienda non è solo conquistare la leadership del mercato globale degli smartphone ma anche quella di raggiungere, con un telefono, la qualità degli scatti delle fotocamere DSLR usate dai professionisti.

Parto dicendo che Huawei ha riprogettato tutto il comparto fotografico collaborando con una delle aziende migliori al mondo: Leica

Il Huawei P30 presenta, nella parte posteriore, tre diverse fotocamere: una da 40 megapixel con apertura f/1.6 e stabilizzazione ottica, una da 16 megapixel (grandangolo) e una da 8 megapixel (zoom sino a 3X).

huawei p30

Sul Huawei P30 PRO oltre alle 3 fotocamere, è presente un sensore TOF che permette di creare mappe 3D di profondità utili per migliorare gli effetti di sfocatura dello sfondo, grazie ad informazioni multi livello, e di utilizzare al meglio applicazioni di realtà aumentata misurando anche profondità, distanza ed altezza di un oggetto.

Oltre allo zoom ottico, su entrambi i modelli c'è la possibilità di aggiungere zoom digitali arrivando, in totale, ad avere zoom sino a 30X per il Huawei P30 e a 50X per il P30 PRO.

huawei p30

I sensori delle fotocamere sono più grandi rispetto ai modelli precedenti e quindi predisposti a raccogliere più luce. In condizioni di scarsa illuminazione, il Huawei P30 PRO è in grado di arrivare ad una sensibilità ISO di 409.600 mentre il P30 si ferma "solamente" a "204.800", basti pensare che una reflex di fascia alta come la Canon EOS 5D Mark IV arriva a 102.400!!!

Anche i video girati con il Huawei P30 e il P30 Pro presentano una interessante novità determinata dall'uso combinato del grandangolo e del teleobiettivo. Lo schermo, con la nuova modalità Dual-View Video, si divide in due: a sinistra c'è il soggetto inquadrato da vicino, grazie allo zoom, a destra c'è la scena completa, con tutto ciò che lo circonda, ripresa attraverso il grandangolo.

Huawei P30 e P30 pro sono già disponibili su Amazon a 799 euro e 999 euro.