La cripta della cattedrale di Modena

592

cattedrale di Modena

Se mai mi chiedessero qual’è la cattedrale più bella che abbia mai visto, la risposta è semplicissima: quella della mia città: Modena!

Riconosciuta nel 1997 dall’Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità, assieme alla sua torre Ghirlandina e alla adiacente piazza Grande, la cattedrale di Modena è tra i maggiori monumenti di cultura romanica in Europa. Fondata il 9 Giugno del 1099, la cattedrale di Modena custodisce le spoglie di S.Geminiano, vescovo e patrono di Modena morto nel 397.

Nella foto potete vedere in lontananza il sepolcro di S.Geminiano, dietro all’altare della cripta sotterranea. Tale cripta è una vera e propria chiesa sotterranea a 9 navate, cui si accede dalla navata principale della cattedrale scendendo alcuni gradini. Ad eccezione della parte con il sepolcro di S.Geminiano modificata nel 1700, la cripta è rimasta inalterata da quando venne costruita tra il 1099 e il 1106.

Nonostante siano 40 anni che visito questa cattedrale non riesco ancora a stancarmi. Ogni volta è un’emozione nuova, ogni volta rimango affascinato dalla sua rara bellezza e ogni volta trovo una luce diversa.

Fare fotografie dentro alla cattedrale è quasi impossibile, la luce è veramente ai minimi termini, il treppiede NON è assolutamente permesso e quindi tocca scattare a mano libera. La mia nuovissima Canon EOS 5D MKIII però mi ha permesso di aumentare a 2500 ISO la sensibilità e di poter scattare a 1/20 di secondo, abbastanza per avere una giusta esposizione e non avere una foto mossa.

Dati di scatto

LuogoDuomo di Modena
Corpo MacchinaCanon EOS 5D MKIII
ObiettivoCanon EF 24-70mm f/4 L IS USM
F-StopF4
Tempo di esposizione1/20 sec.
Sensibilità2500 ISO
Distanza focale24mm
Mano libera

Tutte le foto contenute in queste gallerie sono copyright di Stefano Venturi e non possono essere utilizzate in alcuna forma senza il consenso dell’autore.

Ciò non significa però che tu non possa condividerle anzi, te ne sarei molto grato!!! GRAZIE