La pratica rende perfetti

170

Come dicono gli inglesi: “Practice makes perfect – La pratica rende perfetti”. Forse questo non è vero, ma sicuramente è vero che la pratica rende migliori.

Secondo varie teorie (discutibili), 10.000 ore sono necessarie per padroneggiare una qualunque materia. Ora, 10.000 ore sono tante e forse non proponibili per un hobby, ma maggiore è la pratica, migliori saranno i risultati che è possibile ottenere.

Un astronauta non si esercita anni prima di una missione perché quello che deve fare una volta nello spazio sia particolarmente difficile, ma perché le procedure da attuare in caso di emergenza siano talmente automatiche che le riesca ad eseguire ancor prima di pensarle.

Allo stesso modo, imparare a fare una operazione di appendicite non richiede più di un quarto d’ora, anni di studi sono invece indispensabile per riuscire a risolvere la situazione nel caso che succeda qualcosa di imprevisto.

Un fotografo che conosce alla perfezione la propria attrezzatura, può effettuare le corrette regolazione senza neppure dover guardare i menù.

Il segreto per esercitarsi per migliorare le tue abilità è avere un piano. Devi sapere cosa stai praticando, devi fissare degli obiettivi e devi trovare un modo per misurare in qualche modo il tuo miglioramento.

Ecco alcuni consigli su come diventare più produttivi!

Decidi cosa migliorare

Sembra ovvio, ma devi iniziare con qualcosa in mente che vorresti migliorare. Volere migliorare la tua fotografia è troppo generale.

Prova a restringere maggiormente il tuo obiettivo: identifica un punto su cui ti senti particolarmente debole e concentrati su quello.

Ricordati che, comunque, una attività, per essere proficua, deve avere un obiettivo ben chiaro, tale obiettivo deve essere raggiungibile e deve essere possibile misurare il miglioramento ottenuto.

Cerca quindi consigli su come migliorare quel particolare aspetto e prendi appunti sulle cose da tenere a mente al prossimo scatto. Inizia a creare il tuo manuale di istruzioni con parole tue da portare con te.

Pianifica la tua pratica

Quando hai deciso le cose che vuoi migliorare, devi iniziare a pianificare un soggetto, il tempo e un luogo in cui scattare. Potrebbe essere semplice come fotografare il cibo in cucina o complicato come un viaggio di una settimana.

Metti i tuoi piani nel tuo diario e prendi nota di quanto tempo devi preparare. Se ti organizzi, avrai molte più probabilità di rispettare il tuo piano. Assicurati che anche quello che pianifichi sia qualcosa che trovi interessante.

Non pianificare per un giorno di fotografia (o anche poche ore) se quello che dovrai fare lo troverai noioso e non ti divertirai

Attrezzatura giusta

Se hai bisogno di un equipaggiamento che non possiedi attualmente, ora è il momento di decidere come procurartelo. Noleggiare gli obiettivi può essere un modo economico per provare nuove opzioni prima di acquistare (ma prendere in prestito da amici è ancora più economico).

A volte un nuovo equipaggiamento può essere proprio ciò di cui hai bisogno per dare il via alla tua fotografia, ma devi esercitarti e imparare come usarlo. Per alcuni pezzi di equipaggiamento, ci sono anche soluzioni fai-da-te.

Non abbiate paura di sperimentare e provare le cose. Non importa se i tuoi scatti non sono perfetti; questo è un esercizio di pratica, non vuole la perfezione!

Porta i tuoi appunti con te

Quando esci per fare pratica, assicurati di portare con te i tuoi appunti. Non importa se si trovano in un notebook o sul telefono, ma assicurati di avere quella ricerca che hai fatto mentre stavi pianificando.

Se stai provando qualcosa di nuovo, potresti avere delle domande mentre ti alleni. Anche se sei un esperto di fotografia, è comunque utile aggiornare le tue conoscenze prima di iniziare a scattare foto.

Fai pratica il più possibile, il più a lungo possibile

I costi del film e dello sviluppo non ti limitano in questa era digitale. Ciò significa che hai l’opportunità di scattare molte immagini quando ti alleni. L’archiviazione digitale è economica, quindi prendi un paio di schede di memoria e continua a scattare fino a quando non hai capito bene.

Sfrutta al massimo il tuo tempo libero praticando la fotografia e scatta il più possibile. Non sai mai quale immagine che hai scattato ti insegnerà qualcosa di nuovo. Potrebbe essere il primo scatto o potrebbe essere l’ultimo!

Non preoccuparti della perfezione

Lo scopo della pratica non è ottenere immagini per il tuo portfolio o scattare foto da pubblicare sui social media o mostrare ai tuoi amici non fotografi. L’obiettivo è migliorare la tua tecnica o la tua creatività.

Controlla le tue immagini mentre scatti. I display sul retro delle fotocamere digitali sono abbastanza buoni da vedere se sei sulla strada giusta. Dovresti cogliere l’occasione per provare cose nuove ed essere sperimentale.

Non limitarti a cancellare un’idea che hai avuto perché non funzionerà: scatta le foto e dimostra a te stesso che non funzionerà! Non sai mai cosa imparerai da un esperimento fallito finché non tornerai a casa e non rivedrai le foto.

Rivedi i tuoi scatti

Rivedere gli scatti è parte del processo di apprendimento. Mentre lo scatto è ancora fresco nella tua mente, riguarda immagini insieme ai dati EXIF per cercare di capire esattamente cosa ha funzionato e perché (e cosa non ha funzionato e perché).

Riguarda le immagini una per una, contrassegnando quelle che ti piacciono (e quelle che non ti piacciono) e quindi rivedendo i dati EXIF (velocità dell’otturatore, ISO, apertura e lunghezza focale).

Prendi delle note

Idealmente, con le note di ricerca che hai fatto prima di iniziare le riprese, prendi delle note su come è andata la tua pratica.

Cerca modelli nei dati EXIF per dirti cosa ha avuto successo e cosa no. Scrivi ciò che pensi delle immagini e forse prendi nota delle altre tecniche correlate su cui vorresti lavorare in futuro.

Cerca come correggere i tuoi errori

Se hai costantemente commesso lo stesso errore ripetutamente mentre ti esercitavi, allora vorrai capire come risolverlo per la prossima volta. Prendi appunti su come migliorare per la prossima volta usando tutto ciò che hai imparato finora.

Se provi a tenere tutto nella tua testa, è facile che te ne dimenticherai la maggior parte prima di uscire di nuovo con la fotocamera!

Pianifica più pratica

La pratica rende perfetti, dopo tutto. E non impari tutto al primo tentativo. Utilizzando le note e le ricerche che hai raccolto, pianifica  di esercitarti un’altra volta.

Forse questa volta lavorerai su qualcosa di correlato che hai identificato come un punto debole della tua tecnica.

Forse potresti provare la stessa tecnica ma in un ambiente diverso.

Qualunque cosa tu pianifichi dopo, non smettere di praticare. Nemmeno dopo aver raggiunto le diecimila ore di pratica perché c’è sempre qualcosa di nuovo da imparare.