Le donne delle favelas: la vita negli edifici abbandonati di Rio

1220

favelasIn Brasile, circa 50 milioni di persone vivono nelle favelas, 6 delle quali sono donne, principalmente concentrate nell’area di San Paolo e di Rio De Janeiro.

La vita in questi luoghi non è per nulla semplice: i servizi sanitari, la luce, l’acqua e tutte le cose a cui noi siamo abituati quotidianamente, in questi luoghi sono praticamente inesistenti o veramente limitate al minimo.

Le donne sono spesso il capofamiglia nelle loro case e devono tener dietro a figli e anziani, procurandosi soldi e cibo per poter campare ogni giorno.

Si stima che almeno il 40% delle favelas siano supportate finanziariamente dalle donne! Il fotografo Tariq Zaidi, famoso in tutto il mondo, ha deciso di documentare la vita di queste donne all’interno delle favelas in Brasile, passando diverse settimane a stretto contatto con queste donne estremamente coraggiose e piene di entusiasmo.

favelas
@copyright Tariq Zaidi

In queste settimane all’interno delle favelas, Tariq Zaidi ha scoperto che ciò che lega questa comunità è un senso di cameratismo, dignità e orgoglio nel luogo che chiamano casa.

Le autorità brasiliane per farsi pubblicità per la coppa del mondo 2014 e le olimpiadi del 2016, avevano promesso di destinare diversi milioni di dollari per migliorare la vita nelle favelas di Rio e di tutto il Brasile. Ovviamente, come si prevedeva, la promessa NON è stata mantenuta e la vita in queste baracche non è cambiata per nulla anzi, i prezzi d’affitto si sono alzati obbligando diverse centinaia di famiglie a spostarsi al di fuori delle favelas in edifici vuoti e abbandonati senza servizi sanitari, acqua corrente e luce elettrica.

favelas
@copyright Tariq Zaidi

Nonostante le difficoltà persistenti, due terzi degli abitanti delle favelas hanno dichiarato di non voler lasciare il loro quartiere, citando un senso di cameratismo, orgoglio e dignità come ragioni per voler rimanere. Eccovi alcuni degli scatti fatti da Tariq Zaidi all’interno delle favelas brasiliane. Se volete saperne di più su questo fotografo potete visitare il suo sito web a questo indirizzo.

favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi
favelas
@copyright Tariq Zaidi

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here