Leica M10-D: la mirrorless digitale nel corpo di una fotocamera analogica

55

Leica M10-D

Leica non è nuova a questo tipo di esperimenti bizzarri e non lo scopriamo solo ora. La società tedesca, tra le più famose al mondo, ha presentato oggi una nuova mirrorless digitale che ricorda le vecchie fotocamere analogiche.

Progettata per gli amanti della fotografia vintage, la nuova Leica M10-D non presenta il display posteriore per la visualizzazione immediata delle fotografie e per l’aiuto nei vari settaggi prima di scattare.

Una provocazione? Probabilmente SI, i tecnici Leica hanno tolto il display sulla Leica M10-D appositamente per cercare di far concentrare il fotografo sul sogetto da immortalare piuttosto che perdersi nella configurazione dei parametri iniziali. Inoltre, per Leica, non riguardare immediatamente le immagini ma attendere di scaricarle sul pc (o sullo smartphone) porterebbe ad ottenere migliori risultati finali.

L’inquadratura si fa solamente con il mirino. Al posto del display è stata messa una grande ghiera che serve per accendere/spegnere la Leica M10-D, compensare l’esposizione e attivare/disattivare il wifi interno. Se il mirino elettronico non dovesse bastare, si può acquistare separatamente il mirino elettronico Visoflex.

Leica M10-D

Leica M10-D ha però un anima digitale ed incorpora tutte le possibili nuove tecnologie sotto al vestito. E’ presente un sensore CMOS ful frame da 24 megapixel affiancato dall’incredibile processore d’immagine Leica Maestro II.

Leica M10-D ha la possibilità di memorizzare immagini native in DNG o in JPG sia su una memoria fissa interna di 2 giga che ovviamente su una scheda SD esterna.

Leica M10-D

Se proprio il fotografo non può fare a meno della visualizzazione dell’immagine su un display, Leica ha creato un’APP dedicata al collegamento remoto con la Leica M10-D sfruttando la connettività wireless.

Leica M10-D

L’app si chiama FOTOS ed è disponibile per Android e iOS. Attraverso questa APP è infatti possibile connettersi alla fotocamera e vedere sul display dello smartphone o tablet quello che la fotocamera sta riprendendo, per poi terminare lo scatto e rivederlo.

Leica M10-D

Se vogliamo è un controsenso dato che la Leica M10-D è stata progettata appositamente senza display. I tecnici non hanno voluto “sminuire” le potenzialità digitali di questa nuova mirrorless e pertanto hanno dato la possibilità di usare l’APP con il controllo remoto.

Tornando al lato analogico della Leica M10-D, possiamo notare che nella parte superiore è stata messa una levetta che a tutti gli effetti sembra la leva per l’avanzamento della pellicola presente nelle vecchie analogiche che di fatto ha la sola funzionalità di migliorare l’impugnatura…mah!!!!

Leica M10-D

La Leica M10-D è certamente una fotocamera per appassionati e non semplice da usare per un principiante.

In perfetto stile Leica anche il prezzo. Per portarsi a casa questa mirrorless digitale travestita da analogica servono ben 7500 euro circa (solo corpo macchina).

[amazon_link asins=’B01M0VA845,B00PZWMRGI,B00ZTIHIJY’ template=’ProductAdTitolo’ store=’photoblogstef-21′ marketplace=’IT’ link_id=’f2127189-d89d-11e8-a2de-61b07a37bcb7′]