Lumix Tether: ecco come usare una Lumix per video in streaming e videoconferenze

65

Lumix TetherSeguendo le orme di Canon, anche Panasonic ha rilasciato un particolare firmware per permettere ad alcune fotocamere Lumix di fare streaming su social media e applicazioni di videoconferenza.

Il software rilasciato è in versione BETA e si chiama Lumix Tether for Streaming. Tale software funziona allo stesso modo della versione standard di Lumix Tether, ma include un pulsante che cancella la grafica della casella “AF” e il pannello di controllo dal riquadro Live View in modo che possano essere utilizzati per la trasmissione.

Un’applicazione di trasmissione di terze parti, come OBS, è necessaria per acquisire la finestra Live View poiché il feed della videocamera non viene rilevato dal computer. È inoltre necessario un microfono esterno incorporato o collegato al computer poiché l’audio della videocamera non viene acquisito tramite questa versione beta di Lumix Tether per lo streaming. Nel video sotto potete vedere il funzionamento di questa nuova caratteristica Lumix.

Con la qualità di Live View impostata su “Fine”, la ripresa ha una risoluzione di 1280 pixel sul bordo più lungo e i pannelli di controllo di Lumix Tether consentono agli utenti di accedere a molte delle funzioni della fotocamera per controllare l’aspetto dell’immagine.

Lumix Tether

L’idea del software, come abbiamo visto di recente da altri produttori, è quella di offrire un modo gratuito di streaming per gli utenti Lumix e consentire a loro di migliorare la qualità del loro video in streaming oltre a quello che viene solitamente offerto dalle webcam integrate dei pc.

Come la versione originale di Lumix Tether, questa nuova applicazione di streaming beta è compatibile con le fotocamere Lumix G9, GH5, Lumix S, ma questa volta è necessario Windows 10: purtroppo, al momento, non esiste una versione per Mac. Lumix Tether for Streaming può essere scaricato dalla pagina di supporto di Panasonic.

© Riproduzione riservata