Macro fotografia: realizziamo foto eccezionali

979

La fotografia macro può dare incredibili soddisfazioni.

Nel nostro precedente articolo sulla macro fotografia abbiamo visto quali sono le cose principali da cui iniziare: la giusta attrezzatura, trovare un soggetto interessante, illuminare il nostro soggetto nel modo corretto, stabilizzare fotocamera e soggetto, rendere il tutto interessante raccontando una storia.

In questo articolo, vediamo ulteriori suggerimenti che ti permetteranno di completare le conoscenze di base sulla fotografia macro e ottenere così foto fantastiche.

Scatta con la luce giusta (nuvole o ora d’oro!)

La macro fotografia inizia con la luce. E senza una buona luce? Le tue foto non funzioneranno. Ma cosa conta come buona luce per la macro fotografia? Prima di tutto, le ore d’oro sono incredibili per la fotografia macro. Se scatti nelle due ore dopo l’alba o nelle due prima del tramonto, ti viene garantita una luce incredibile.

Devi stare attento alla direzione della luce. Durante le ore d’oro, il sole è basso nel cielo e questo angolo influenzerà il modo in cui le tue foto vengono visualizzate. In generale, la luce frontale è il miglior tipo di luce per la fotografia macro (la luce anteriore si riferisce alla luce che proviene da sopra la spalla e colpisce la parte anteriore del soggetto).

Se fai fatica a trovare la posizione migliore per la luce frontale, prova a puntare l’ombra sul soggetto. In questo modo, puoi essere sicuro che il soggetto sia sempre perfettamente illuminato.

Tuttavia, le ore d’oro non sono l’unico tipo di buona luce per la fotografia macro. Puoi anche scattare splendide foto macro quando la giornata è molto nuvolosa.

Perché le nuvole diffondono la luce, rendendola piacevole e morbida. Con la luce soffusa, non devi preoccuparti della direzione. Invece, concentrati sulla ripresa di soggetti con colori. La luce morbida renderà le tonalità più vivide.

Trova un singolo argomento distintivo

Hai definito e trovato un soggetto che pensi che sia interessante. Tutte le foto macro perfette richiedono infatti un soggetto forte, qualcosa che risalti e che possa fungere da punto focale per la tua foto. Non è in realtà importante cosa: puoi scattare fantastiche foto macro di fiori o insetti, rocce o piume.

L’importante è scegliere il fiore giusto, l’insetto giusto, la roccia giusta. Perché devi scegliere un argomento che si distingua da ciò che lo circonda. Cioè, dovresti mirare a un soggetto che contrasta con l’ambiente che lo circonda.

Ad esempio, il soggetto può essere nitido, mentre l’ambiente circostante è morbido. Il soggetto può essere scuro, mentre l’ambiente circostante è chiaro. Il soggetto può essere rosso, mentre l’ambiente è verde. Il punto è che il tuo soggetto si distingua.

Se il soggetto si fonde con l’ambiente, generalmente lo scatto non funziona. Perché quasi ogni foto macro ha bisogno di un’ancora.

Tieni presente che ciò significa che il soggetto non deve sovrapporsi caoticamente con altri oggetti simili. Ad esempio, non vuoi un fiore che circonda altri fiori che distraggono.

Trova uno sfondo semplice che valorizzi il soggetto

Conosci l’importanza di un soggetto che spicca. Ma anche il tuo sfondo è importante. Se vuoi catturare una straordinaria foto macro, devi assicurarti che il tuo sfondo sia totalmente allineato con questo obiettivo. Cosa rende perfetto lo sfondo macro?

Innanzitutto, lo sfondo perfetto è semplice. Non distrae. In secondo luogo, lo sfondo perfetto migliora la foto nel suo insieme. Cioè, aggiunge un tocco di colore o crea un aspetto bianco puro su cui il soggetto deve riposare.

In generale, puoi rendere semplici i tuoi sfondi macro creando una sfocatura profonda. Puoi farlo in due modi: Utilizzare un’apertura ampia (nell’intervallo da f / 2.8 a f / 5.6) oppure avere una grande distanza tra soggetto e sfondo. Per questo, assicurati che lo sfondo sia spento in lontananza.

Scegli le impostazioni perfette per una foto macro nitida e ben esposta

Dopo aver scelto un soggetto e uno sfondo, è tempo di scegliere le impostazioni della fotocamere. Utilizza la modalità Manuale oppure la modalità a Priorità apertura se non sei interessato a giocare con velocità dell’otturatore diverse per ottenere risultati creativi.

La modalità Priorità ai tempi non è consigliabile perché non ti permette alcun controllo sull’apertura e questa è una delle cose che dovresti controllare in pieno. Una apertura tra f/2.8 e f/5.6 permette di avere uno sfondo sfocato perfetto, il che, come detto sopra, aiuta a creare un soggetto distinto.

Tuttavia, a volte, può essere preferibile avere tutto nitido. In questo caso, dovrai utilizzare un’apertura in un intorno di f/16 e oltre e avrai bisogno di un treppiede.

Se il soggetto ha dimensioni importanti, per averlo tutto a fuoco, dovrai utilizzare la tecnica del focus stacking, che prevede l’esecuzione di una serie di scatti della stessa inquadratura ognuno su un piano di messa a fuoco diverso, in sequenza, allo scopo di ottenere un’immagine finale con una profondità di campo maggiore di quella ottenibile con le tecniche tradizionali. Ovviamente in questo caso il treppiede è ancora più indispensabile.

Sia che usi un apertura molto chiusa (con conseguente allungamento dei tempi di scatto) che il focus stacking, attento al vento che può muovere il tuo soggetto, anche se mantieni la macchina perfettamente ferma.

Per evitare rumore, mantieni gli ISO il più basso possibile. Per quanto riguarda la messa a fuoco, utilizza la messa a fuoco manuale e l’ingrandimento a monitor il maggiore possibile: l’autofocus non è in grado di lavorare correttamente in queste condizioni.

Conclusioni

E questo è tutto! Scatta la foto e ammirala! Perché se hai seguito le istruzioni sopra, sembrerà davvero, davvero sorprendente.

Sai come trovare la luce perfetta, il soggetto perfetto e lo sfondo perfetto. Conosci anche le perfette impostazioni di macro fotografia. Quindi esci e scatta alcune tue foto macro perfette!

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here