Prypyat mon amour: Alina Rudya ritorna a Chernobyl 30 anni dopo

Pubblicato il 28/04/2016


[caption id="attachment_1336" align="aligncenter" width="800"]Alina Rudya @copyrights Alina Rudya[/caption]

Alina Rudya è una fotografa nata a Prypyat in Ucraina 30 anni fa e attualmente residente a Berlino, in Germania. Aveva appena 1 anno quando fu costretta a scappare di casa assieme ai suoi genitori a seguito di una delle più grandi catastrofi nucleari della storia: quella di Chernobyl.

A distanza di 30 anni Alina è voluta tornare nella sua città Natale per rivedere cosa rimaneva dei suoi luoghi d'infanzia. Da qui è nato il suo nuovo progetto fotografico "Prypyat mon Amour", un tour fotografico nei luoghi devastati dalla castastrofe nucleare di quel terribile 26 Aprile 1986.

Alina spera inoltre di poter conoscere persone che, come lei, sono dovute scappare dalla propria casa ed ha lanciato un progetto in crowdfunding su Kickstarter dove spera di poter raccogliere abbastanza soldi per poter portare ex residenti a Prypyat e di fotografarli nei loro appartamenti abbandonati in mezzo all'ambiente familiare del loro passato.

[gallery link="none" size="large" ids="1335,1341,1340,1339,1338,1337" nav="thumbs"]