Fotografa russa accusa una finalista del Sony World Photography 2017 di plagio

80

Nello scorso Febbraio, gli organizzatori del Sony World Photography 2017, il più grande concorso fotografico internazionale, hanno annunciato i nomi dei finalisti. Tra di loro c’era Alex Andriesi, fotografo rumeno, scelto dalla giuria come possibile vincitore con il suo lavoro intitolato “Far from gravity” che ritraeva una bimba aggrappata ad una bolla sospesa in aria.

Un mese dopo, la fotografa russa Anka Zhuravleva ha pubblicato su Facebook un post nel quale accusava Adriesi di plagio nei suoi confronti dicendo appunto che il fotografo rumeno aveva rubato la sua idea sviluppando una foto completamente simile alla sua scattata nel 2011.

Qua sotto potete vedere le 2 immagini.

plagio
Fotografia di Anka Zhuravleva fatta nel 2011
plagio
Fotografia di Alex Andriesi, finalista del Sony World photography 2017

“Ok copiare le idee di altri per imparare e cercare di trovare se stessi ma non si può partecipare ad un concorso internazionale con una foto palesemente copiata. La cosa peggiore è il fatto che l’organizzazione l’ha messa pure tra le finaliste” ha detto Anka Zhuravleva ad un’intervista.

Alex Andriesi non si è certamente tirato indietro ed ha dimostrato alla fotografa russa e a tutta la direzione del Sony World Photography che la sua idea è nata semplicemente guardando un film e che non ha copiato l’idea da nessun altro.

Ora, potrebbe anche essere che Andriesi abbia copiato dall’artista russa ma al mondo siamo in 7 miliardi di persone che scattano altrettanti miliardi di immagini ogni giorno. Tutte, o quasi, le nostre fotografie saranno sicuramente uguali o molto simili ad altre fatte a migliaia di Km da casa nostra. Capisco comunque che dia fastidio vedere una fotografia molto simile alla propria finire in finale nel più grande (o quasi) e prestigioso concorso fotografico!

Voi cosa ne pensate? Vi sembra un caso di plagio o una semplice coincidenza?

© Riproduzione riservata

6 commenti

  1. Ha copiato! È uguale! Ma quale film. Qui è l’idea che vale e non la manipolazione grafica, lui ha rubato l’idea e non si fa, troppo uguale

  2. Ah, e la conclusione dell’articolo è risible: è chiaro che qui o il rumeno ha copiato o hanno copiato tutti e due da qualcun’altro (il famoso film, ma bisognerebbe sapere qual è questo film, per vedere quali sono gli elementi in comune e quali invece sono presenti solo nel lavoro della fotografa russa).

    • Salve,
      non ho scritto il nome del film perchè purtroppo non è stato comunicato. Sul sito ufficiale del Sony World Photography Award c’è solamente scritto che Alex Andriesi non è stato squalificato perchè ha portato ai giudici prove certe di bozzetti del progetto fatti a matita e ha fatto vedere ai giudici il film dal quale è stato ispirato.
      Per non sollevare un polverone mediatico però, la direzione e Alex Andriesi hanno deciso di NON pubblicare ufficialmente le prove.
      Ho cercato su tutto il web ma non l’ho trovato, non si sa nulla di più. Mi spiace.

  3. Pure il vestito è molto simile, ma poi quale sarebbe questo film che avrebbe ispirato il fotografo? Perché non l’avete riportato?

  4. Per quanti milioni di persone possano fotografare, questa è certamente copiata in tutto e per tutto dalla fotografia originale della russa.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here