Steve McCurry e il mondo dei lettori

105

lettori

Steve McCurry rende omaggio all’atto della lettura, raccogliendo per la prima volta una selezione di scatti che ha per protagonisti i lettori, lettori provenienti da ogni angolo del pianeta: zone di guerra, strade isolate, angoli della città o della propria casa. Il reportage «On reading» — in mostra ai Musei di Santa Giulia di Brescia dal 7 marzo al 3 settembre — attraversa trenta Paesi, calpestati dal fotogiornalista statunitense in quarant’anni di attività. Dai monasteri dell’Italia centrale a quelli tibetani, dai marciapiedi dell’Avana fino a una panchina di Kuala Lumpur.

Alcuni scatti sembrano casuali, come quello dell’uomo seduto davanti a una fornace, in Serbia, tra le mani un giornale e una sigaretta; altri hanno la compostezza di una scultura in bassorilievo, come l’anziana thailandese ritratta di profilo. Tutti i protagonisti sembrano allo stesso tempo proprio lì, e altrove.

lettori

In un intervista recente il grande fotografo americano dice: “L’immagine di lettore che ricordo per prima? Mio padre da giovane che legge in metropolitana, a New York, in una foto degli anni Quaranta che ho trovato per caso. Attorno era pieno di gente, ma lui sembrava lo stesso completamente immerso nelle pagine”

“La ragazza afghana che ho fotografato e mi ha reso celebre non sa leggere, nessuno gliel’ha mai insegnato. In molti Paesi africani, dall’Etiopia al Senegal, oltre la metà della popolazione è ancora analfabeta. Così come più di trecento milioni di indiani.

Ma ogni giorno questi numeri si riducono, anche grazie a Internet. Ed è un’ottima notizia — continua McCurry —. In ogni angolo del mondo, ogni lettore che ho visto mi è sembrato parte della stessa comunità.

I manager di Manhattan e i senzatetto delle periferie di Mumbai. Ricchi e poveri, di ogni razza e religione siano, gli esseri umani si somigliano molto di più di quanto pensano certi politici in voga di questi tempi.

E sono lettori tutti allo stesso modo, per le stesse ragioni”

Informazioni utili:

Luogo: Museo di Santa Giulia, via Dei Musei 81/b (25121), Brescia
Telefono per info: +39 0302977834
Orari: 7 marzo – 15 giugno: da martedì a domenica 9:30 – 17:30
16 giugno – 3 settembre: da martedì a domenica dalle 10:30 – 19:00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
Biglietti: Biglietto unico – 12,00 €
Ridotto gruppi e convenzioni – 9,00 €
Ridotto over 65, 14-18, universitari – 7,00
Ridotto 6-13 – 4,50 €
Email: santagiulia@bresciamusei.com
Sito web: www.bresciamusei.com

lettori
@copyright Steve McCurry
lettori
@copyright Steve McCurry
lettori
@copyright Steve McCurry
lettori
@copyright Steve McCurry
lettori
@copyright Steve McCurry
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here