Come creare un tavolino luminoso per la fotografia close-up

460

close-up

Usando oggetti molto semplici che sicuramente avrete casa, potrete in pochissimo tempo creare un pratico mini tavolo luminoso da utilizzare per fare bellissime fotografie di close-up.

In questo periodo di quarantena forzata a causa del corona virus, per noi amanti della fotografia non uscire a scattare foto è un vero e proprio dramma. Per questo motivo vogliamo darvi una semplicissima idea per farvi passare una giornata in casa a divertirvi con il vostro hobby preferito: la fotografia.

Partiamo facendo una veloce distinzione perchè è molto facile confondersi. Abbiamo parlato di fotografia close-up e non di fotografia macro. Ma qual’è la differenza tra i 2 generi?

Quando parliamo di macro fotografia ci riferiamo a quegli scatti che catturano il soggetto con un fattore d’ingrandimento di almeno 1:1, significa che ciò che cattura il sensore è uguale a ciò che viene inquadrato.

La fotografia close-up (o fotografia a distanza ravvicinata) invece ha un fattore d’ingrandimento che va da 1:2 sino a 1:10. Significa che sul sensore viene catturato il soggetto più piccolo di 2 (o 10) volte.

La fotografia macro è decisamente migliore in termini di qualità ma è anche vero che gli obiettivi con un rapporto d’ingrandimento 1:1 costano davvero tanto. Tanto quanto i tavoli illuminati utilizzati dai professionisti, ecco perchè noi di Camera Nation abbiamo voluto scrivere questo mini tutorial su come creare un mini tavolo ulluminato per le vostre meravigliose fotografie close-up! Spesa zero con un obiettivo “normale”….il tutto fatto a casa con oggetti che sicuramente avrete. Partiamo…

Materiali

  • 1 scatola qualsiasi (noi abbiamo usato una scatola di semi d’erba, va benissimo anche quella dei cereali o della pasta)
  • 1 cutter
  • 1 foglio di carta da forno
  • 1 righello
  • Forbici
  • Nastro adesivo
  • Lampada o torcia led (più è potente e meglio è)

close-up

Procedimento

La costruzione di un mini tavolino per foto close-up è veramente molto semplice e vi porterà via pochissimo tempo.

Tagliate con il cutter la parte frontale della scatola come nell’immagine qua sotto lasciando 1,5/2 cm di bordo.

close-upclose-up

A questo punto dovrete fare un buco laterale (nella parte più lunga) che sia abbastanza grande per poterci infilare la vostra torcia o lampada a led. Io ho trovato in casa una lampada a led di mia figlia da scrivania abbastanza piatta per cui il foro laterale è venuto così:

close-up

A questo punto prendete il foglio di carta da forno e ritagliatelo a misura per essere ben saldato sopra alla scatola. Attenzione a non tagliarlo troppo piccolo, dovete lasciare lo spazio per il nastro adesivo.

Ecco il risultato finale.

close-up

Ottimo, in 10 minuti avete creato il vostro mini tavolo per foto close-up. Ora è arrivato il momento tanto atteso, la prova sul campo.

Premettiamo che la quantità della luce che andrete ad usare è fondamentale per la buona riuscita dell’immagine finale. Più la vostra torcia o lampadina è potente e più l’effetto close-up illuminato sarà garantito.

Dato che andremo a catturare un dettaglio retro illuminato di un soggetto è fondamentale che l’unica fonte di luce attorno a voi sia quella della torcia a led che vi siete procurati pertanto gli scatti andranno fatti in una stanza completamente al buio.

Prima di spegnere la luce però vediamo come impostare la fotocamera. Le strade sono 2 a seconda se userete o meno un treppiede che sicuramente aiuterebbe di molto.

Con il treppiede non avrete il problema del tempo e quindi lo scatto sarà perfettamente a fuoco. Impostate un diaframma non troppo aperto (tipo F8) in modo da avere più dettagli a fuoco e non solo una minima parte.

Se scattate invece a mano libera il vostro problema sarà evitare il micromosso. Per esser certi che ciò non avvenga avrete bisogno di un tempo di scatto veloce…e al buio non è facile. Aprite il diaframma al massimo delle possibilità del vostro obiettivo e aumentate la sensibilità ISO almeno a 800, meglio ancora qualcosa di più se riuscite.

Ottimo, avete settato la fotocamera, è arrivato il momento di appoggiare il nostro soggetto sul mini tavolino, infilare la torcia accesa dentro la scatola e spegnere la luce. Vi faccio vedere com’era il set fotografico close-up qualche secondo prima di spegnere la luce.

Che soggetti si possono fotografare? Essendoci una fonte luminosa dietro al vostro soggetto, i risultati migliori si otterranno con soggetti trasparenti che lascino filtrare un minimo di luce. Vi diamo qualche esempio ma non c’è limite alla fantasia: foglie, petali, tessuti, carta colorata, plastica, liquidi.

A prima vista vi potrà sembrare un set fotografico close-up da scuola materna e che sicuramente non potrà dare nessun tipo di risultato ma vi lasciamo alcune immagini qua sotto, giudicate voi 🙂 E’ ovvio che non si tratta di fotografie professionali…ma ricordatevi sempre cosa abbiamo usato per fare questo set fotografico (e quanto abbiamo speso)

Il nostro intento è quello di farvi passare questi giorni chiusi in casa con alcune idee che risveglino in voi la voglia di fotografare. Ci piacerebbe vedere i vostri scatti sulla nostra community. Nel frattempo vi lasciamo i nostri. Buona luce e buon close-up a tutti!!!

© Riproduzione riservata