“The Covid-19 Visual Project”: gli effetti, i sacrifici e la speranza futura

148

The Covid-19 Visual ProjectVi avevamo già accennato del fatto che anche il Cortona on the move, uno dei più bei festival della fotografia in Italia, si è dovuto fermare a causa della pandemia che sta colpendo tutto il mondo.

Gli organizzatori però non si sono dati per vinti e hanno cercato in tutti i modi di trovare nuove iniziative per tenere impegnati i fotografi e gli appassionati di questa mervagiliosa arte.

E’ nato quindi il progetto “The Covid-19 Visual Project”, un archivio permanente che racconterà tutto sulla pandemia e le sue conseguenze per milioni di persone in tutto il mondo.

Le storie di visual artist internazionali racconteranno questo periodo di crisi concentrandosi su temi come l’emergenza sanitaria, il contraccolpo economico, le conseguenze sociali e personali. Una piattaforma dove fotografi e videomaker di fama internazionale, visual artist e giornalisti, lasceranno la loro testimonianza indelebile.

“The Covid-19 Visual Project” parte con il primo capitolo firmato da Alex Majoli, fotografo di Magnum Photo.

Majoli è partito verso la fine di febbraio. “Stavo lavorando a Reggio Emilia – racconta – quando è iniziata l’epidemia. Così, lì ho fatto i primi scatti. Poi, mi sono trasferito a Palermo e, da lì, è cominciato il viaggio. Perché un evento così non puoi coprirlo solo con gli scatti delle cose che vedi in un posto, devi quasi entrarci partendo dalla periferia. Così, ho provato a fare, risalendo l’Italia: da Roma, a Milano, a Bergamo fino al confine con la Slovenia”. Gli scatti, ovviamente, saranno stati migliaia: “Una volta – spiega Majoli – un servizio così l’avrei fatto con 80 rullini, 2.500 scatti. Oggi, ovviamente, non ha neanche senso contarli. Alla fine, comunque, restano un’ottantina di immagini e una cinquantina sono il prodotto finale”.

The Covid-19 Visual Project è visitabile a questo indirizzo:

https://covid19visualproject.org/it

Ad oggi sono presenti già 5 capitoli ma ne seguiranno tanti altri.

Foto di copertina: Alex Majoli

 

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here