Tim Walker firma il calendario Pirelli 2018

39

calendario Pirelli 2018

Il fotografo inglese Tim Walker, classe 1970, è stato scelto per la nuova edizione del famosissimo calendario Pirelli 2018. Dopo Peter Lindbergh, che ha firmato l’edizione 2017, Tim Walker potrà contare sul suo stile onirico e stravagante per portare a termine questa importante missione.

Il calendario Pirelli 2018, trasformatosi nel corso degli anni, racconterà la storia della seduzione ma abolirà il nudo, puntando tutto sulla personalità, il coraggio e il talento delle donne.

Le immagini di Tim Walker sono ben conosciute dai lettori di Vogue, con cui collabora da oltre un decennio. Stravaganti scenografie e motivi onirici caratterizzano il suo stile inconfondibile, che ora cercherà di trasferire anche nel nuovo Calendario Pirelli 2018.

calendario Pirelli 2018
@copyright Tim Walker

Le immagini di Tim Walker sono narrazioni sospese fra il sogno e la realtà, con un tocco di incubo, ma anche patinate e suggestive, come uscite da un libro di fiabe, cariche di atmosfera e a tratti di ironia, dove c’è sempre, alla fine, stupore, sorpresa e magia.

calendario Pirelli 2018
@copyright Tim Walker

Chi è Tim walker

calendario Pirelli 2018

Classe 1970 di nazionalità inglese, Tim Walker vive a Londra.

Si avvicina al mondo della fotografia ancor prima di frequentare l’università, collaborando all’archivio di Cecil Beaton presso la Condé Nast Library di Londra.

Arrivato terzo al concorso The Indipendent Newspaper Photography Awards, consegue la laurea alla Exeter College of Art nel 1994 e lavora come assistente fotografo a Londra prima di trasferirsi a New York per assistere a tempo pieno il fotografo Richard Avedon.

Una volta rientrato in Inghilterra si dedica al ritratto e al lavoro documentaristico, fino ad approdare a Vogue, dove realizza il suo primo servizio a soli 25 anni.

Ha organizzato la sua prima mostra al Design museum di Londra nel 2008, mentre nel 2012 l’esposizione fotografica “Storyteller” è stata presentata alla Somerset House. È stato eletto membro onorario della Royal photographic society nel 2012, e sia il Victoria& Albert Museum che la National Portrait Gallery di Londra hanno alcuni dei suoi scatti nelle loro collezioni permanenti.

Sono molto curioso di vedere il lavoro di questo talentuoso fotografo, adoro le fotografie oniriche che sembrano uscite da una favola e stimo tantissimo i fotografi come Walker che riescono ad esprimere questo concetto senza cadere nel banale.

A proposito di progetti fiabeschi, date anche un occhio all’ultimo lavoro di Kirsty Mitchell chiamato “wonderland”…non ve ne pentirete.