Come fotografare le stelle

Pubblicato il 19/10/2021



Fotografare Stelle
Stare a guardare le stelle di notte è un’esperienza magica. Fotografare di notte è completamente diverso che farlo di giorno. La maggior parte delle tecniche se si usano di giorno, difficilmente le potrai usare anche di notte. Segui i nostri consigli, e poteri fotografare le stelle come un vero professionista.

1. Controlla le previsioni meteo
Non dimenticarti di controllare il meteo prima di uscire di casa, non vorrai essere sorpreso da un’acquazzone. Per una foto limpida, assicurati che la sera in cui vuoi uscire non ci siano nuvole, anche se in certe situazione le nuvole possono creare un’atmosfera interessante per la tua foto. 

Se le nuvole saranno relativamente ferme, non avrai tanti problemi a vederle sfocate negli scatti con una lunga esposizione. Usa un treppiede per catturare immagine nitide, fai attenzione anche al vento che può far muovere le nuvole e rovinare le tue foto.

Fotografare Stelle
 
2. Trova una location senza inquinamento luminoso 
Per catturare un cielo con delle stelle dettagliate, allontanati il più possibile dalle fonti di luce come ad esempio lampioni e case. Basta anche solo recarsi in mezzo alla campagna. Per “aggirare” questo inquinamento luminoso ci sono due modi per fare foto alle stelle anche vicino alle città. 

Come prima cosa devi aggiustare il bilanciamento del bianco manualmente. Impostalo su Kelvin Mode e usa un Kelvin basso come 3200K. Prova a vedere come viene la foto e se è troppo blu o troppo arancione reimposta i Kelvin. Esistono degli accessori che aiutano a ridurre o rimuovono la luce dalle tue immagini. Il NISI Natural Night Filter è uno di questi. Posizionalo davanti alla lente e nota come la luce si riduce risaltando le stelle nel cielo.

Fotografare Stelle

3. Prova diverse impostazioni

Per scattare le tue foto al cielo, dovrai avere il totale controllo della macchina fotografica. Cambia la modalità da automatico a manuale e prova alcune della impostazioni descritte sotto.

Messa a fuoco: sposta l’interruttore di messa a fuoco sul manuale. Usa l’indicatore di distanza o guarda attraverso il mirino e ruota l’anello di messa a fuoco, finché non vedrai qualcosa di nitido in lontananza. Una volta che l’obbiettivo è a fuoco oltre i 6m, la distanza iperfocale si proietterà all’infinito e le stelle risulteranno nitide.

Apertura: se non vuoi l’effetto Star Trails (che illustreremo in seguito), dovrai impostare l’apertura più ampia. Questo ti consentirà di far entrare più luce nella fotocamera, mantenendo il tempo di esposizione breve.

Velocità dell’otturatore: ricorda che le stelle brillano sempre. Per fotografare la Via Lattea o le stelle più ferme possibili, imposta la velocità dell’otturatore di massimo 20 secondi.

ISO: Più il numero degli ISO è alto, più il tuo sensore sarà sensibile all’entrata delle luce nell’apertura. Una volta che hai impostato l’apertura e la velocità dell’otturatore, per l’effetto che vuoi creare, inizia a sperimentare con gli ISO. Inizia da un ISO di 1600, poi inizia a lavorarci tu.

Fotografare Stelle

4. Effetto Star Trails 

Questo effetto può sembrare difficile e complesso. L’occorrente è il seguente: treppiedi, telecomando per scattare foto a distanza e molta pazienza. Fotografare queste “linee” di stelle è una sfida difficile, ma con un risultato stupefacente.

Per prima cosa devi localizzarti verso il Polo Nord. Utilizza un ISO come 800, 1600 o anche di più. Fai delle prove prima di utilizzare una lunga esposizione, poiché è molto probabile che tu riscontra del “rumore” nella tua foto. Nella maggior parte delle macchine fotografiche, la velocità dell’otturatore è di 30 secondi; se vuoi usarne una più lunga usa l’impostazione bulb nelle impostazioni manuali. 

Riguarda i tuoi scatti prima di provare a tenere una lunga esposizione sui 30 minuti. Ci vorranno alcuni scatti e alcune notti prima di raggiungere lo scatto perfetto.

Fotografare Stelle


amazon