Ferdinando Scianna: Il Maestro della Fotografia Italiana e Internazionale

21 lug 2023
370
Ferdinando Scianna  Il Maestro della Fotografia Italiana e Internazional

Ferdinando Scianna, un nome di grande rilievo sulla scena nazionale e internazionale, è considerato uno dei grandi maestri della fotografia non solo in Italia ma anche nel mondo.

Sin dagli inizi degli anni Ottanta, Ferdinando Scianna ha fatto parte della prestigiosa agenzia Magnum, diventando il primo fotografo italiano a raggiungere questo importante traguardo. La sua carriera è stata segnata da stretti legami con personalità del mondo dell'arte e della cultura, e in particolare con il celebre scrittore Leonardo Sciascia, con cui condivideva una sincera amicizia.

Nato il 4 luglio 1943 a Bagheria, Scianna inizialmente si iscrisse alla Facoltà di Lettere e Filosofia presso l'Università di Palermo. Tuttavia, il richiamo della fotografia lo portò a seguire una strada diversa e a intraprendere una carriera che lo avrebbe reso famoso.


Ferdinando Scianna  Il Maestro della Fotografia Italiana e Internazionale 2

Fu proprio grazie all'incontro con Leonardo Sciascia, che visitò casualmente la sua prima mostra fotografica sulle feste popolari a Bagheria, che Scianna ebbe la spinta decisiva per la sua carriera. Sciascia contribuì alla realizzazione del suo primo libro, "Feste religiose in Sicilia", con prefazione e testi, un'opera che gli valse il premio Nadar nel 1966.

Trasferitosi a Milano nel 1968, iniziò a collaborare come fotoreporter e inviato speciale per l'Europeo, diventando successivamente il corrispondente da Parigi.

La sua fama si consolidò ulteriormente nel 1977 con la pubblicazione del libro "Les Siciliens" in Francia, con testi di Dominique Fernandez e Leonardo Sciascia, e in Italia con "La villa dei mostri".


1687462208 ferdinando scianna ti ricordo sicilia ft 1 500 (1)

Durante il suo soggiorno a Parigi, Scianna ebbe l'opportunità di incontrare uno dei suoi grandi idoli, Henri Cartier-Bresson, le cui opere avevano esercitato una profonda influenza su di lui sin dalla giovinezza.

Negli anni Ottanta, Scianna ampliò il suo campo di lavoro, collaborando nell'alta moda e nel settore pubblicitario, diventando uno dei fotografi più richiesti del suo tempo. Nel 1995 tornò a esplorare i temi religiosi con la pubblicazione di "Viaggio a Lourdes", seguito nel 1999 dai ritratti del celebre scrittore argentino Jorge Luis Borges.

Oggi, Ferdinando Scianna è amato e apprezzato in tutto il mondo per il suo talento e la sua capacità di catturare l'essenza della vita attraverso la sua arte fotografica. La sua eredità continua a ispirare e influenzare generazioni di fotografi, dimostrando che il suo nome resterà impresso nella storia della fotografia per sempre.


Potrebbe interessarti anche